Il nostro modo di fare Ricerche Online cambierà grazie all’Intelligenza Artificiale

La tecnologia è in continua evoluzione e negli ultimi anni sono sempre maggiori le implementazioni nel campo dell’ #IntelligenzaArtificiale, della #RealtàVirtuale e della #RealtàAumentata. Queste innovazioni tecnologiche rappresentano una sfida e allo stesso tempo un’opportunità per i designers e per coloro che sviluppano nuove soluzioni tecnologiche basandosi sulle possibilità offerte dalla tecnologia stessa. Uno dei cambiamenti più importanti che si potranno sperimentare riguarda la #RicercaOnline di informazioni.

L’utilizzo della Ricerca Vocale è qualcosa che si sta già utilizzando da qualche tempo, ma altri cambiamenti tecnologici prenderanno piede fino a consolidarsi del tutto.

Ecco le previsioni future di otto imprenditori e personalità che fanno parte di YEC.
YEC, Young Entrepreneur Council, è un gruppo fondato a New York che riunisce giovani imprenditori. Entrando a far parte della membership di YEC, gli imprenditori hanno diversi vantaggi, legati alla promozione del loro Business. Ma non tutti possono accedere a questa possibilità. Per diventare membro è necessario rispecchiare dei criteri, come avere al massimo 40 anni, essere fondatore o co-fondatore di un Business e avere un reddito di almeno 1 milione di dollari l’anno.
Non cose da poco, insomma. Il loro parere e le loro previsioni, dunque, risultano ancor più autorevoli. Ecco cosa hanno detto riguardo al futuro della Ricerca Dati, in relazione allo sviluppo dell’ #AI e dell’ #AR e #VR:

. Il SEO tradizionale diventerà obsoleto

Marlene Jia di TOPBOTS:In primo luogo, la maggior parte delle ricerche sarà vocale e non più testuale. Già oggi, infatti, il 20% delle ricerche su Google da smartphone sono già fatte utilizzando la voce. In secondo luogo l’Intelligenza Artificiale diventerà estremamente predittiva, in grado cioè di sapere cosa stai cercando ancora prima che tu lo possa cercare. Sempre in ambito di ricerca, le raccomandazioni, avranno un ruolo sempre più importante e dominante diventando via via più accurate”.

Fare acquisti sarà sempre più facile, veloce, accessibile

Cooper Harris di KLICKLY: “Con l’AI e la VR, i modi attraverso cui i consumatori vedranno o avranno accesso ai prodotti cambieranno radicalmente. Il processo di completamento di acquisto attraverso la cassa e il checkout si modificherranno fino a diventare quasi irrilevanti. Non sarà più il consumatore a navigare attraverso il sito di un brand, bensì sarà il prodotto a trovare e cercare il consumatore, offrendogli in maniera immediata un assortimento di prodotti senza che egli debba faticare a trovarli e garantendo modalità di acquisto e pagamento molto più comode e veloci”.

. La promozione dei prodotti sarà sempre più personalizzata

Justin Blanchard di SERVER MANIA: “Più dati abbiamo, meglio possiamo targettizzare i contenuti promozionali, ma attualmente gli algoritmi che utilizziamo sono limitati. Attraverso l’Intelligenza Artificiale, saranno le macchine e i sistemi tecnologici a contenere tutti i dati e, in maniera autonoma, indirizzeranno i contenuti”. 

. Sarà il Web a navigarci

Jeremy Kenisky di MERGE VR: “Nel futuro si invertirà la rotta, non saremo più noi a navigare il Web ma sarà il Web a navigare noi. Grazie alla Realtà Aumentata e all’Intelligenza Artificiale, sarà il Web a presentare a noi le informazioni di cui abbiamo bisogno. Sostanzialmente miglioreranno la qualità della nostra vita e ce la restituiranno, perché non avremo piu così bisogno di essere immersi nel mondo digitale ma riusciremo a goderci di più la vera realtà, dato che la parte digitale entrerà nella nostra vita all’occorrenza”.  

. Sviluppo maggiore dell’oculometria (o eye-tracking)

Syed Balkhi di OPTINMONSTER: “L’unione dell’Intelligenza Artificiale e della Realtà Aumentata renderà possibile guardare gli edifici e ottenere informazioni sugli stessi, direttamente nello schermo usato per la Realtà Aumentata. Potrai interagire col mondo e la tecnologia in maniera più intuitiva, anziché utilizzare dispositivi separati per cercare informazioni o dover digitare tutti i tuoi pensieri”.

. Le Bolle di filtraggio diventeranno sempre più forti.

Bryce Welker di BEAT THE CPA : “Le Bolle di filtraggio sono dei sistemi di personalizzazione dei risultati di ricerche sui siti, che registrano la storia del comportamento dell’utente. Le bolle di filtraggio sono già in uso da qualche tempo, ma diventeranno sempre più forti e ottimizzate, in modo da suggerire a diversi utenti diverse ads o campagne, basandosi sui loro profili, sulle loro ricerche e sulle loro preferenze”.

. I software avranno un volto

David Henzel di MAXCDN : “In un mondo senza schermi e con la necessità di poter cliccare e digitare, i software diventeranno sempre più personificati, arrivando ad avere addirittura un volto. Google, Siri e molti altri, avranno una faccia e lavoreranno mano nella mano con le persone per aiutarle a raggiungere i loro scopi”.

. Non farai più ricerche

Paul Grossinger di GAINGELS : “Una volta che l’AI diventerà abbastanza potente, sarà essa stessa a capirti, al punto che non avrai più bisogno di ricercare informazioni. L’atto della ricerca verrà sostituito dalle previsioni dell’AI, che intuirà e anticiperà i tuoi interessi e i tuoi bisogni, soddisfacendoli automaticamente, senza bisogno di alcun input diretto da parte tua”. 

 

Via TheNextWeb

 

« »

CERCA

Calcola con 2 veloci click quanto puoi guadagnare utilizzando Citypage

Posiziona la tua azienda su Google

Calcola Guadagno
Caricando...
pagine della città

GRATIS
VIEW