No Ratings Yet
1131 Views +

Scheda attività

SMARTHOME

Citypage ti suggerisce tutti i trend e le novita del momento: DOMOTICA

Case e appartamenti di domotica a Milano. AFFITTA, COMPRA, RISTRUTTURA

Come abbinare la domotica al design? come usare la domotica per sfruttare al meglio gli spazi? come applicare la domotica alla tua casa? come sfruttare la domotica per risparmiare sulle bollette? come automatizzare la tua casa?

Queste e tante altre domande risolte per te dagli esperti Citypage.

SmartHome

ULTIME NOTIZIE DEL SETTORE:

I ricercatori dell’Università di Washington hanno creato un nuovo metodo di reti wireless che consente ai dispositivi di comunicare tra loro senza batterie o la loro fonte di potere. Soprannominato “backscatter ambient,” questo metodo succhia potere fuori l’aria dalla TV e trasmissioni cellulari, e quindi modula questo segnale con i propri dati. Questi segnali modulati vengono poi raccolti da altri dispositivi nella stessa rete backscatter ambiente. La richiesta di una batteria o di altra fonte di energia è probabilmente il fattore più proibitivo quando si tratta di l’ubiquità della tecnologia elettronica. In teoria, questo potrebbe essere la svolta per consentire finalmente per un internet onnipresente di cose, in cui ogni posizione è ricoperta con i dispositivi e sensori che comunicano tra di loro, creando veramente intelligenti case, uffici e città.  Si può o non può realizzare questo, ma gran parte della Terra è ancora sprofondata in onde radio ad alta potenza, per lo più dalla televisione e ripetitori cellulari. Queste torri pompa fuori broadcast storm RF che viene prelevato dal televisore o un telefono cellulare. Non c’è nessun “intelligence” o raffinatezza in un tale metodo – le onde radio non sono mirati direttamente al vostro televisore o telefono. Le onde sono appena galleggianti intorno in atmosfera, in attesa di essere strappato dal nulla da un ricevitore che è sintonizzato sulla frequenza giusta. Nella maggior parte dei casi, il ricevitore elabora queste onde radio in dati utili, che viene poi visualizzato su uno schermo o riprodotti attraverso un auricolare.  Che l’università di ricercatori di Washington hanno fatto, però, è molto diversa. Hanno creato un dispositivo che è dotato di un’antenna sintonizzata UHF segnali TV (539MHz in questo caso), ma invece di visualizzare un’immagine, l’energia del segnale viene raccolto per alimentare un piccolo dispositivo. Il dispositivo contiene chip logico che controlla l’impedenza (resistenza) dell’antenna. Modificando l’impedenza dell’antenna, il segnale TV è riflessa (retrodiffusa) nell’atmosfera in modo specifico e controllabile. In altre parole, il dispositivo può generare un segnale di propria – un segnale che può essere raccolti da altri dispositivi locali – senza una propria fonte di energia, semplicemente riflettendo segnali TV in modo intelligente.

Finora , i ricercatori hanno creato più dispositivi prototipo , ogni giro delle dimensioni di una carta di credito , che utilizzano backscatter ambiente a comunicare tra loro , a 1Kbps più di 2,5 piedi ( 76cm) all’aperto e 1,5 piedi ( 46cm ) al chiuso . Questo potrebbe non sembrare molto buona, ma 1 kilobyte al secondo è più che sufficiente per reti di sensori o dispositivi intelligenti in casa / ufficio – e per un prototipo, 2,5 piedi è piuttosto buona . Hai solo bisogno di farlo fino a sei o 10 piedi per fare una rete onnipresente , un internet delle cose , fattibile. Va da sé , inoltre, che questi dispositivi backscatter ambiente sono economici e facili da produrre , anche ; come si può vedere nella foto sopra , è essenzialmente solo un’antenna e un semplice microcontrollore .

A questo punto, vi starete chiedendo se è effettivamente legale a sanguisuga energia da segnali TV, e ancora più importante se si sta effettivamente permesso di trasmettere i propri segnali su una banda UHF TV licenza. Secondo i ricercatori, i loro dispositivi backscatter ambiente cadono sotto lo stesso governo come un altro molto popolare dispositivo senza batteria: tag RFID. Poiché questi dispositivi emettono radiazioni RF a incredibilmente bassi livelli (microwatt), e perché non sono la generazione attiva un segnale in un blocco riservato di spettro, non sono regolati dalla FCC. Nel documento di ricerca [PDF], mettono alla prova anche se questi dispositivi backscatter ambiente interferire con i segnali televisivi – e finché si tratta di almeno 7,2 pollici (18 cm) di distanza dalla antenna TV, nessuna interferenza è visto. Questo è in parte dovuto alla bassa potenza di uscita del transponder, ma anche perché i protocolli di trasmissione TV già rappresentano distorsione multipath – cioè, i segnali che arrivano in tempi diversi, a seconda degli ostacoli atmosferici (edifici, nuvole, montagne, ecc)  Andando avanti, è possibile rendere i dispositivi di retrodiffusione ambientali più piccolo utilizzando diverse topologie antenna (meandered, dipolo ripiegato), e una maggiore larghezza di banda potrebbe essere ottenuto utilizzando una banda di frequenza più ampia (di nuovo modificando l’antenna). Basandosi su segnali TV e altre fonti di radiazioni RF è geniale, e in gran parte del mondo, in grado di fornire fonti di quasi-garantiti di potere. Questo potrebbe davvero essere la tecnologia che finalmente ci permette di mettere i sensori su tutto, e di trasformare ogni oggetto normale in un oggetto intelligente in grado di interagire con ogni altro oggetto e il computer su internet. Hai visto cosa succede quando miliardi di persone sono costantemente on-line grazie a telefoni cellulari; ora immaginate che cosa accadrebbe se si è aggiunto miliardi di segnali stradali, auto, scaffali dei supermercati, frigoriferi e sistemi di condizionamento d’aria per il mix.

Please rate this

RUOLO: Giuseppe

20100
Milano,
Italy

Contact For More Details

Calcola con 2 veloci click quanto puoi guadagnare utilizzando Citypage

Posiziona la tua azienda su Google

Calcola Guadagno
Caricando...